sabato 7 luglio 2018

Krav MMA: quando lo sport incontra la difesa personale



Il Krav MMA nasce ad opera del Maestro Alessandro Pintaldi, istruttore 3° Dan di Krav Maga della Special Combat Solution e istruttore di MMA del circuito FIGHT1.
Il Krav MMA è un arte marziale pensata per la strada e non per il ring, orientata dunque alla difesa personale.
Essa fa suoi i colpi devastanti delle MMA ( Mixed Martial Art ) sfruttandoli per devastare un aggressore nelle sue zone vulnerabili, tipiche del Krav Maga ( occhi, orecchie, naso, gola, genitali ecc... )
In ultimo, eredita le tecniche di disarmo ravvicinato del Krav Maga e i metodi di lotta al suolo, sempre al fine di rimettersi in piedi il prima possibile ( non dimentichiamo che la strada non è un ring in cui si combatte uno contro uno ma che potrebbero sopraggiungere complici dell'aggressore in qualunque momento ) delle MMA.
Si tratta dunque di una variante ben più "dura" delle MMA e pensata per permettere anche a chi non possiede una particolare prestanza fisica di neutralizzare un avversario.
Trattandosi di una disciplina ibrida che unisce tecniche di Krav Maga e tecniche di MMA, risulta adatta anche a coloro che non possiedono una particolare prestanza fisica.

Nessun commento:

Posta un commento