Kenpo Karasu








PREMESSA 

La tecnica KENPO KARASU è una tecnica di difesa personale ESTREMA, pertanto il suo utilizzo al fine di non incorrere in problematiche di natura legale è giustificato unicamente in contesti di pericolo estremo per la propria vita, situazioni di vita o di morte.





Nel corso della sua storia millenaria il Kenpo ha dato origine a innumerevoli stili: dallo Shaolin Kenpo al Kenpo Iga Ryu. Dal Ryuto Kenpo al Kenpo Kure Ryu. Dall'Aitai Kenpo allo Shorinji Kenpo. Dal Kenpo Kai al Nippon Kenpo. Dal Kenpo Jujitsu al Kenpo Karate.
Il Kenpo Karasu è l'ultimo stile Kenpo affacciatosi al panorama internazionale. È lo "stile del corvo", un metodo rivolto alla difesa personale in contesti estremi. 



"Troppo spesso si assiste a corsi di difesa personale che sarebbe più opportuno definire "corsi di suicidio personale". Durante un aggressione il malvivente, spesso disposto anche a toglierci la vita, non resta immobile a subire lunghe serie di mosse e contromosse, inerme come un pupazzo. 
Il Kenpo Karasu è nato con uno scopo: essere il più risolutivo possibile, riuscire a freddare la minaccia con un singolo attacco se necessario. 
Si tratta di un metodo forse brutale, ma gioca un ruolo importante il saper valutare la pericolosità di una situazione per scegliere la risposta più adeguata al contesto. Perché nel Kenpo Karasu vi sono reazioni più "leggere", ma se dovesse essere in pericolo la mia vita o quella di una persona che amo, la risposta non esiterebbe a essere quanto più brutale possibile, fino a causare danni permanenti nell'aggressore. 
Tenete soltanto a mente un fattore: la difesa personale termina nel momento stesso in cui una minaccia non è più tale. In quell'istante preciso dovete fermare la vostra azione al fine di non passare da vittime a carnefici. 
Ne deriva che la vostra azione dev'essere il più risolutiva possibile in partenza. 
A quanti sostengono che "non si pone fine alla violenza con una violenza maggiore" rispondo: avete ragione, alla violenza si dovrebbe porre fine all'origine con la cultura, ma è inutile illudersi che ciò possa avvenire. In una società come la nostra sono all'ordine del giorno notizie di cronaca inerenti aggressioni, accoltellamenti, stupri e omicidi. Quindi si, una violenza maggiore come risposta calcolata e studiata per non far finire noi nei guai con la legge, può porre fine a una violenza ingiustamente ricevuta. Freddarla all'istante, e salvare una vita, che sia la nostra o quella di un nostro caro. 
Esitare per scrupolo verso l'aggressore non ci restituirà nostro figlio o il nostro partner una volta che questi sarà sotto terra." -Yvan L.B.








Il Kenpo Karasu ( letteralmente Pugilato del Corvo o Pugno del Corvo ) è un metodo di autodifesa per situazioni estreme tanto semplice da poter essere appreso con facilità persino leggendo un manuale. È un metodo realmente adatto a chiunque e non solo a chi possiede piene capacità motorie o prestanza fisica e non richiede nemmeno un allenamento particolare.
Perché difendersi se aggrediti è un diritto universale di tutti!
Il metodo, da me ideato, ha ottenuto il riconoscimento dell'associazione KRAV MMA EXTREME la quale mi ha nominato suo istruttore ed è stato divulgato a livello internazionale dal canale COMBATFIGHTS.
Per apprendere questo semplice e devastante metodo di autodifesa puoi seguire le mie lezioni nella sezione VIDEOCORSO DI DIFESA PERSONALE.
Se invece ambisci a divenirne istruttore e sei già nel settore della difesa personale, puoi acquistare l'ebook formativo CLICCANDO QUI , apprenderne i principi e le tecniche e ottenere il DIPLOMA finale a cui apporre la tua firma.
Il Kenpo Karasu è già stato appreso, dal momento della sua divulgazione ad oggi settembre 2018, da centinaia di persone nel mondo come metodo di difesa personale.





Il corvo scende in picchiata, affonda gli artigli negli occhi dell'animale che lo ha attaccato, e risalendo gli porta via la vista. Non importa quanto quell'animale fosse grosso e forte, una volta privato della capacità di vedere è in balia del corvo.






Il logo del Kenpo Karasu. 





Dimostrazione della tecnica.










KENPO KARASU: Le tecniche 




Posizione di guardia ad artiglio di corvo 





~ TECNICA: Rimozione oculare ~

La mano in posizione ad "artiglio di corvo" afferra il volto dell'aggressore per impedire che possa evitare il colpo. Tenendolo saldo, quasi simultaneamente si affondano indice e medio nella cavità oculare chiudendo a uncino le dita ed estraendo.


~ TECNICA: Attacchi ripetuti, distruzione oculare ~

La posizione delle mani non è più ad artiglio ma le dita sono ben stese e la mano totalmente aperta. Si procede con una rapida successione di attacchi in direzione del volto finché almeno un colpo con la punta delle dita va a segno. Il danno provocato in questo caso non è per rimozione ma per distruzione del bulbo oculare per impatto.
Se l'aggressore intuisce le vostre intenzioni e si protegge il volto con le mani, distruggere la sua guardia con un calcio ai genitali ed eseguire nuovamente la tecnica.
Essendo concentrato sugli attacchi alti non avrà la prontezza di veder arrivare e intercettare il calcio.


~ TECNICA: Leve e proiezioni ~

Sfruttare la posizione di guardia ad artiglio per intercettare l'attacco avversario, afferrare il suo arto ed eseguire una qualunque leva articolare o proiezione a terra. Una volta al suolo l'aggressore, eseguire un attacco oculare.


~ TECNICA: Accecamento ~

Rapido attacco con la mano sferrato senza posizione di guardia iniziale, mirato a colpire gli occhi con le dita al fine di accecare. Una volta accecato l'aggressore, eseguire calcio ai genitali o rompere il naso col palmo della mano e allontanarsi dalla zona di pericolo.
Il colpo in sé è simile a un singolo colpo degli attacchi ripetuti con la differenza che si tratta di un colpo singolo e avendo un raggio di rincorsa limitato crea minor danno.












Il Kenpo Karasu è di fatto una semplificazione del Kenpo stesso.

- Un unico punto vitale da colpire ( accessoriamente se ne può aggiungere un secondo al fine di agevolazione nel colpire quello primario ).

- Niente colpi in linea circolare, massima importanza agli attacchi in linea retta.

- Niente azioni macchinose o alla portata unicamente di marzialisti esperti. Il Kenpo Karasu vuole essere uno stile Kenpo orientato alla persona media.

- Nessun Kata.

- Facilità di apprendimento al punto che può essere assimilato anche tramite video lezioni.

Lo Stile del Corvo è semplicità, immediatezza ed efficacia. 




Nessun commento:

Posta un commento