venerdì 30 marzo 2018

Krav Maga in pillole parte 15: zone vulnerabili e istintività

Il Krav Maga si basa su pochi principi, uno dei quali è: conosci le zone vulnerabili del corpo e come colpirle.
È infatti inutile insegnare una lunga lista di tecniche le quali poi, in una situazione reale, può rivelarsi difficile mettere a segno a causa delle circostanze, lasciandovi in balia dell'aggressore.
È più utile invece insegnare una rosa di poche tecniche, al fine di comprendere i principi su cui esse si basano, per poi concentrarsi sui metodi corretti per colpire le zone vulnerabili del corpo.
In tal maniera qualora vi ritroviate ad affrontare un aggressione, anche qualora non foste nella condizione di eseguire una tecnica complessa vi basterà rammentare quali sono le aree da colpire e agire d'istinto.
Il Krav Maga, ricordiamolo, non è un arte marziale ma bensì un sistema di sopravvivenza.

Nessun commento:

Posta un commento