martedì 16 gennaio 2018

Krav Maga in pillole parte 13: valutazione

Le azioni che è possibile compiere nel Krav Maga, così come le sue "zone vulnerabili", si suddividono in tre categorie di pericolosità: lievi, intermedie e letali.
Ciò che ogni praticante di Krav Maga DEVE possedere è la capacità di valutazione istantanea della minaccia analizzando rapidamente contesto, entità del pericolo, ambiente, fattori scatenanti e aggressore. Effettuata questa analisi rapidissima, si sceglie il livello di pericolosità della tecnica da adottare.
Occorre dunque allenare freddezza e mente lucida in situazioni di stress, l'istinto di sopravvivenza farà il resto.


Nessun commento:

Posta un commento