domenica 15 aprile 2018

Combat 56

COMBAT 56

Il Combat 56 è una tecnica di combattimento corpo a corpo inventata da un polacco, il maggiore Arkadiusz Kups, ex commando d’elite.

Questa tecnica è stata sviluppata per la truppa d’elite speciale (la 56esima compagnia, da cui il nome Combat 56) concepita per agire dietro delle linee ostili.

L’idea era di creare un sistema che avrebbe potuto essere semplice e rapido da apprendere da parte dei tirocinanti. La tecnica principale consiste nell’attaccare con tecniche di grip ( strette con pressione prolungata )  tutte le parti morbide del corpo umano ( orecchie, carotide, naso, occhi, genitali ).

La particolarità delle tecniche del Combat 56 risiede nella possibilità di poterle sfruttare da qualsiasi posizione e come meglio ci riesce in base al contesto o alle nostre peculiarità fisiche, poiché in caso di sopravvivenza non sempre è possibile mettere a segno una tecnica in modo pulito.
Ciò che conta è salvarsi la vita.
Dunque non siamo vincolati a una posizione statica o di guardia. I grip possono essere attuati anche da una posizione di riposo e dopo aver eluso l'attacco avversario.

Nel COMBAT 56 la perfezione è data dal saper padroneggiare alla perfezione un numero ristretto di tecniche ( circa 2 o 3 ) adattabili a qualsiasi contesto di pericolo e attacco ricevuto.
Questo fa del COMBAT 56 il metodo di difesa personale più semplice da apprendere ed efficace.






Nessun commento:

Posta un commento