venerdì 5 gennaio 2018

Krav Maga in pillole parte 11

Una volta apprese le varie posizioni di guardia ( diverse a seconda del tipo di minaccia ), le reazioni da effettuare in caso di aggressione improvvisa per raggiungere la possibilità di mettersi in guardia e i movimenti basilari per eludere attacchi armati, ciò che resta del Krav Maga è istintività unita alla conoscenza delle zone vulnerabili del corpo.
Sono illimitate le tecniche che l'individuo stesso può creare e adattare alle proprie attitudini, attingendo al proprio istinto come ad altre discipline apprese. Ciò che conta, una volta apprese le basi, è un unica regola: ricordare sempre le zone vulnerabili.



Nessun commento:

Posta un commento